Digital trasnformation per lo sviluppo sostenibile

  • condividi
  • font size decrease font size increase font size
  • Print
  • Email

IMMAGINE COORDINATA CON LOGO

Digital Transformation per lo Sviluppo Sostenibile. Percorsi formativi sull’uso consapevole delle tecnologie digitali per l’Educazione alla Cittadinanza Globale” è un progetto cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione Internazionale e da Compagnia di San Paolo, che mira a formare e coinvolgere docenti e studenti di scuola secondaria e dell’Università, animatori, operatori del terzo settore e leader della diaspora.

 

L’obiettivo è quello di favorire la crescita di cittadini consapevoli e responsabili in una società sempre più globale e interdipendente. A questo scopo, il progetto promuove percorsi educativi innovativi volti a rafforzare l’uso consapevole degli strumenti digitali per sviluppare competenze chiave di cittadinanza globale (interscambio, inclusione e comprensione critica, ascolto attivo, cooperazione) e per approfondire e rispondere alle sfide evidenziate dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e dall’Agenda 2030.

La rapidità dei cambiamenti sociali, politici, economici nell’era della globalizzazione rende centrale il ruolo dell’Educazione e degli educatori nel fornire ai giovani gli strumenti necessari per sviluppare un proprio senso critico e divenire cittadini globali consapevoli.
Le potenzialità delle Information and Comminications Technology (ICT)
 in questo ambito sono potenzialmente infinite, così come i rischi. Tuttavia, la consapevolezza e le competenze necessarie per utilizzare al meglio gli strumenti digitali (non solo social media, ma anche software, mappe, piattaforme, applicazioni, chat bot, sensori, droni) sono ancora lontane dall’essere introdotte nel sistema d’istruzione formale in Italia e nelle attività di educazione permanente rivolte agli attori dello sviluppo sostenibile.

Nei 18 mesi di realizzazione del progetto, 448 docenti, 1300 studenti universitari, 3700 studenti delle scuole secondarie di 2° grado aumenteranno le loro conoscenze, abilità di cittadinanza globale e acquisiranno competenze sull’uso delle ICT per lo sviluppo. Inoltre, oltre 1500 operatori della Cooperazione allo Sviluppo, CaS (associazioni del Terzo Settore, enti territoriali, aziende, istituti specializzati, associazioni della diaspora) acquisiranno competenze sull’uso delle ICT nei programmi di sviluppo e sperimentano processi di Design Thinking e Open Development.

Le principali azioni vanno dalla pubblicazioni di materiali di approfondimento sulle ICT per lo sviluppo, tra cui  40 articoli, 4 dossier e un ebook, che andranno ad alimentare un centro di documentazione online sulle ICT4D, alla realizzazione di oltre 230 percorsi di formazione nelle scuole superiori e nelle università e all’attivazione del primo Master universitario in Italia “ICT for Development and Social Good", fino all’organizzazione di uno spazio espositivo durante gli Open Days dell’innovazione, evento nazionale sull’innovazione nella cooperazione allo sviluppo, per arrivare alla sperimentazione concreta di sfide di sviluppo grazie alla piattaforma CoOpen realizzata da Fondazione Politecnico di Milano.

Il progetto è implementato da una rete di 20 attori, operanti in 12 regioni italiane.

 

il ruolo del cocopa

Nell'ambito del progetto, il Co.Co.Pa. in qualità di partner organizza insieme ai Comuni membri:

  • occasioni formative per funzionari e operatori, seminario e laboratori
  • occasioni formative per insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado
  • percorsi educativi di 5 appuntamenti dedicate alle scuole superiori.
Vuoi aderire? contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Per saperne di più sul progetto VAI AL SITO Digital Trasnformation

BANDI

CONCORSI